Primi scatti in anteprima.

GROTTA_03

Cannoniera sul Nagià Grom | SoloIlVento, 2013©AlbertoBregani

La camera oscura inizia a rivelare il lavoro dei primi giorni trascorsi sui tratti prescelti del Sentiero della Pace, tra il Nagià Grom, Folgaria e Slaghenaufi, e il Monte Creino.  Tutte aree intorno a Rovereto, nelle quali la Guerra ha avuto molto da dire. Sono percorsi “bassi” visto che la neve ancora non ha intenzione di andarsene da quelli di media montagna che dovrei fare a breve. Scattare in pellicola dà sempre tantissima emozione e quella giusta suspance che ti tiene in tensione fino a che non si accende la lampadina rossa della camera oscura e sai che di lì a poco vedrai cosa hai prodotto. Il bello è anche questo: in attesa di scoprire i negativi, in tutto quel tempo che passa tra lo scatto e lo sviluppo – e possono essere anche molti giorni – ragioni intanto su ciò che hai fatto, cosa hai visto, cosa hai percepito, come hai pensato di raccontarlo attraverso il tuo scatto. E’ un buon modo per far si che le sensazioni provate si depositino in fondo all’anima, così da lasciarle in stato di quiete fino al momento dell’analisi del negativo e del foglio contatto, quando capirai se ciò che hai realizzato è stato fatto prima di tutto nel modo giusto; in secondo luogo, e soprattutto, capire se ciò che pensavi di voler dire al momento dello scatto è effettivamente ciò che hai davanti agli occhi. Buona parte del merito di tutto questo percorso ovvero della resa finale va anche al mio ormai più che decennale printmaker ovvero Andrea Lanzeni di Foto2elle di Milano. Da sempre solo e unicamente sviluppo di bianco e nero pellicola. Un’accoppiata che dura come detto da tempo: io l’autore, lui l’interprete di una “partitura” che ormai conosce nei minimi dettagli e che sa, in primis, come desidero venga suonata, aggiungendoci quando ci vuole la giusta personalizzazione, il tocco segreto della sua esperienza. Lo scambio e la condivisione di sensazioni e dati tecnici su come ho scattato, con quale filtro, con quale esposizione, per poi arrivare a decidere per il miglior sviluppo possibile per quel tipo di scatti (l’interpretazione appunto) è fondamentale.

Ecco, lo sapevo…: alla fine, invece di parlare delle prime fotografie “emerse” dai negativi sviluppati, mi sono messo a parlare di camera oscura e compagnia bella. Non penso sia un problema; so che molti tra di voi scattano e sviluppano tuttora in pellicola e so quindi di essere in buona compagnia. Comunque sia, in questa pagina eccovi alcune tra le prime fotografie ufficiali del progetto, fresche dei giorni scorsi.  Poi man mano che da solo o con l’amico e Guida alpina Sandro Vidi percorrerò i sentieri selezionati, aggiornerò lo slideshow con altri nuovi scatti. Ne avrete notizia dal blog direttamente o su facebook e twitter. Per ora buona visione, vi aspetto qui per i prossimi post e fotografie ;-) Ciao!

Annunci

Vuoi lasciare un commento? Grazie! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...